Novembre 2003
Il Comune di Pontremoli provvedeva all’avvio del procedimento del Piano strutturale, ai sensi della vigente L.R. 5/95 con trasmissione della documentazione inerente all’avvio del procedimento alla Giunta Regionale e alla Giunta Provinciale;

Maggio 2004
Il Piano Strutturale veniva adottato, oltre i termini previsti nell’intesa siglata fra Regione, Provincia e Comune;

Settembre 2004
Pervengono le osservazioni al Piano Strutturale da parte della Regione Toscana, Settore della Sperimentazione e Verifica della Pianificazione Provinciale e Comunale; Pervengono le comunicazioni e le osservazioni al Piano Strutturale da parte della Provincia di Massa Carrara, Servizio Staff- Programmazione Territoriale, S.I.T.;

Gennaio 2005
Entrava in vigore della nuova Legge Regionale Toscana del 03 gennaio 2005 “Norme per il governo del territorio”

Settembre 2006
Veniva dato incarico allo società “Interstudio Firenze S.r.l.” nella persona dell’Arch. Raimondo Gramigni di provvedere a tutti gli atti per il completamento dell’iter di approvazione del Piano Strutturale e per la redazione del Regolamento Urbanistico (oggi Piano Operativo Comunale).

A partire da quella data sono state intraprese valutazioni in merito alle esigenze di approfondimento del Quadro Conoscitivo del PS comunale rispetto al P.T.C. della Provincia di Massa Carrara e del P.I.T. della Regione Toscana, anche in riferimento al mutato quadro normativo dopo l’entrata in vigore dei regolamenti di attuazione della L.R. 1/2005. Nel Maggio 2007 iniziano le limitazioni imposte all’attività urbanistico-edilizia del Comune di Pontremoli rispetto alle possibilità di attuazione del vigente P.R.G., come stabilito dalla L.R. 1/2005 (Art. 200) e successive circolari illustrative.

Per la formulazione e stesura del Piano Strutturale, l’Amministrazione comunale ha costituito l’Ufficio di Piano con il coordinamento di “Interstudio Firenze S.r.l.” nella persona dell’Arch. Raimondo Gramigni e dell’Arch. Francesco Privitera, sotto la supervisione dell’Ing. Roberto Bertolini e del Geom. Maurizio Fiori dell’U.T. del comune di Pontremoli.

Il “percorso di chiusura” passa, attraverso il lavoro dell’Ufficio di Piano, nell’immediata ricognizione del PRG vigente e successive varianti, al fine di individuare il reale stato di attuazione dello strumento urbanistico.

Questo primo passaggio da l’avvio al processo di valutazione integrata, in relazione alle indicazioni ed alle osservazioni già fornite dagli strumenti sovraordinati (PIT e PTCP) ed alla nuova indagine sistematica del territorio per la definitiva costruzione del Quadro Conoscitivo,
dello Statuto del Territorio e delle Strategie.

Il Piano Strutturale, revisionato, viene adottato con Delibera di Consiglio Comunale n. 34 del 31.07.2012.
Gli atti relativi al Piano Strutturale sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana dal 29.08.2012 per gg. 60 e sono pervenute n. 22 osservazioni. Con Deliberazione della Giunta Comunale n. 79 del 08.06.2013 integrata con deliberazione della Giunta Comunale n. 88 del 22.06.2013 è stato approvato il parere tecnico in merito alle osservazioni presentate con conseguente modifica alle schede di valutazione sulle potenzialità del P.R.G. allegate al PS.
Il Piano Strutturale viene approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 31 del 27.07.2013 e pubblicato sul BURT in data 28.08.2013, acquistando efficacia dalla data di pubblicazione del provvedimento stesso, trascorsi 30 giorni dalla sua approvazione.

I relativi elaborati sono consultabili nella sezione “Documentazione tecnica”

Delibera N. 31 2013 Approvazione
Delibera N. 31 2013 Approvazione

(dim. 1 MB) - ultima modifica: 18 Marzo 2019

Delibera N. 34 2012 Adozione
Delibera N. 34 2012 Adozione

(dim. 144 KB) - ultima modifica: 18 Marzo 2019

AGGIORNAMENTO QUADRO CONOSCITIVO 2019

Con Delibera di Consiglio Comunale n. 15 del 04.03.2019, è stato aggiornato il quadro conoscitivo del Piano Strutturale, in merito soprattutto ai vincoli e alle tutele di cui al Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio D.Lgs 42/2004. Infatti con Deliberazione di Consiglio Regionale n. 37/2015 è stato emanato l’”Atto di integrazione del Piano di Indirizzo Territoriale (PIT) con valenza di piano paesaggistico. Approvazione ai sensi dell’art. 19 della legge regionale 10 novembre 2014, n. 65 (Norme per il governo del territorio)”. I contenuti delle Tavole dei Vincoli Sovraordinati del Piano Strutturale sono stati quindi allineati a quanto sopra.

I relativi elaborati, a sostituzione di quelli approvati con Delibera di C.C. n. 31/2013, sono consultabili nella sezione “Documentazione tecnica” – “Aggiornamento Quadro Conoscitivo 2019”.