L’iter di approvazione

//L’iter di approvazione
L’iter di approvazione 2017-05-19T09:35:36+00:00

COSA E’ GIA’ STATO FATTO…….

Novembre 2003
Il Comune di Pontremoli provvedeva all’avvio del procedimento del Piano strutturale, ai sensi della vigente L.R. 5/95 con trasmissione della documentazione inerente all’avvio del procedimento alla Giunta Regionale e alla Giunta Provinciale;

Maggio 2004
Il Piano Strutturale veniva adottato, oltre i termini previsti nell’intesa siglata fra Regione, Provincia e Comune;

Settembre 2004
Pervengono le osservazioni al Piano Strutturale da parte della Regione Toscana, Settore della Sperimentazione e Verifica della Pianificazione Provinciale e Comunale;
Pervengono le comunicazioni e le osservazioni al Piano Strutturale da parte della Provincia di Massa Carrara, Servizio Staff-
Programmazione Territoriale, S.I.T.;

Gennaio 2005
Entrava in vigore della nuova Legge Regionale Toscana del 03 gennaio 2005 “Norme per il governo del territorio”

Settembre 2006
Veniva dato incarico allo società “Interstudio Firenze S.r.l.” nella persona dell’Arch. Raimondo Gramigni di provvedere a tutti gli atti per il completamento dell’iter di approvazione del Piano Strutturale e per la redazione del Regolamento Urbanistico.

A partire da quella data sono state intraprese valutazioni in merito alle esigenze di approfondimento del Quadro Conoscitivo del PS comunale rispetto al P.T.C. della Provincia di Massa Carrara e del P.I.T. della Regione Toscana, anche in riferimento al mutato quadro normativo dopo l’entrata in vigore dei regolamenti di attuazione della L.R. 1/2005. Nel Maggio 2007 iniziano le limitazioni imposte all’attività urbanistico-edilizia del Comune di Pontremoli rispetto alle possibilità di attuazione del vigente P.R.G., come stabilito dalla L.R. 1/2005 (Art. 200) e successive circolari illustrative.

COSA SI DEVE FARE……

L’attuale Amministrazione del Comune di Pontremoli si prefigge il fondamentale obiettivo di concludere l’iter procedurale per l’approvazione del Piano strutturale ed il consegente Regolamento Urbanistico al fine di dotarsi di uno strumento funzionante e funzionale per il governo del territorio.

Per la formulazione e stesura del Piano Strutturale, l’Amministrazione comunale ha costituito l’Ufficio di Piano con il coordinamento di “Interstudio Firenze S.r.l.” nella persona dell’Arch. Raimondo Gramigni e dell’Arch. Francesco Privitera , sotto la supervisione dell’Ing. Roberto Bertolini e del Geom. Maurizio Fiori dell’U.T. del comune di Pontremoli.

Il “percorso di chiusura” passa, attraverso il lavoro dell’ Ufficio di Piano, nell’immediata ricognizione del PRG vigente e successive varianti, al fine di individuare il reale stato di attuazione dello strumento urbanistico.

Questo primo passaggio da l’avvio al processo di valutazione integrata, in relazione alle indicazioni ed alle osservazioni già fornite dagli strumenti sovraordinati (PIT e PTCP) ed alla nuova indagine sistematica del territorio per la definitiva costruzione del Quadro Conoscitivo, dello Statuto del Territorio e delle Strategie.

Questo percorso consentirà di pervenire alla conferenza dei servizi all’interno dell’accordo di pianificazione con Regione e Provincia.

Per la redazione dei suddetti strumenti, importante sarà il contributo del processo partecipativo sintetizzato nel rapporto del Garante della comunicazione che conterrà le osservazioni e le priorità emerse.

La conclusione dell’iter sopra descritto consentirà la definitiva approvazione del Piano Strutturale e l’attivazione del procedimento per la redazione del Regolamento Urbanistico.