Obiettivo sulla Via Francigena

/, Primo Piano/Obiettivo sulla Via Francigena

Tutto pronto per l’apertura di Obiettivo sulla via Francigena, il festival nato per celebrare l’antica Via, oggi tornata a nuova gloria, nel tratto compreso tra Berceto ed Aulla. Sei le tappe d’Appennino che, nel prossimo mese di luglio, si uniranno nel percorso fotografico volto a raccontare bellezze e luoghi del Cammino di Sigerico. Il progetto, realizzato da Comune di Pontremoli e Lunicafoto, con il patrocinio di Associazione Europea delle Vie Francigene e la collaborazione di Sigeric – Servizi per il Turismo proporrà mostre d’autore a partire da Berceto. Con il coinvolgimento attivo di ogni sito e soggetto – Comune di Berceto, Ostello della Cisa, B & B Eremo Gioioso, Ostello San Lorenzo, Farfalle in Cammino per il Centro Didattico Pieve di Sorano e Amici di San Caprasio per il loro Museo – pellegrini e turisti potranno così riscoprire il confine che, qui condiviso, è da millenni importante passaggio.

Ecco cosa troveremo dal 1° al 30 luglio: di Ilaria Canali, tra le altre cose responsabile della comunicazione di FederTrek, “Ad occhi chiusi. Francigena da Sogno” nella Sala dei Consiglieri del Comune di Berceto; di Mimmo Lanzafame, autore delle fotografie di Le energie invisibili, “Da Milano a Roma in cammino” a Previdè, presso il B & B Eremo Gioioso; di Graziano Perotti, tra i più significativi fotografi contemporanei, “Ora et Labora” presso l’ex Convento dei Cappuccini di Pontremoli; di Gigi Montali, affermato reporter e paesaggista, “Lungo la Via” nel Museo San Caprasio di Aulla. E, se Lunicafoto esporrà i propri scatti all’Ostello della Cisa, il Circolo La Torre di Arcola racconterà, in una serie di 50 fotografie, “La via Francigena in Lunigiana” presso il Centro Didattico Pieve di Sorano, a Filattiera. Tappa extra: Toplecca, dove Alessandro Bocchi e Cristina Zanoni, nella loro Taberna Potami Veg, attenderanno i più curiosi con una collezione straordinaria di macchine e obiettivi ottocenteschi.

A integrare questo viaggio fotografico, il concorso “Con gli occhi di un pellegrino” (ancora aperto: www.lunicafoto.it) e i due tour proposti da Sigeric – Servizi per il turismo per il weekend del 15 e 16 luglio: visita guidata in notturna della città di Pontremoli e la possibilità di essere “pellegrini per un giorno” lungo il suggestivo anello pontremolese di Molinello (info@sigeric.it e 3318866241). L’inaugurazione dell’intera rassegna è in programma per sabato 1° luglio: al motto “Camminando verso l’obiettivo…” i partecipanti saranno accompagnati in un tour guidato da Ceretoli a Ospitale San Lorenzo. Qui scopriranno la mostra di Graziano Perotti e l’intero evento prima della spaghettata con pane di Sigerico (per info e prenotazioni: 01874601253 e 3478282381).

 

Ora et labora, preghiera e fatica: Graziano Perotti ha guardato alla sua provincia attraverso l’umanità che la abita e la anima. Attraverso i pellegrini di questa moderna Francigena e attraverso chi la sua terra l’ha sempre calpestata. Ne ha colto sfumature e aspetti più autentici in un progetto che conta almeno 150 scatti. Ha esplorato il senso e lo spirito di un simile percorso, senza perdere di vista le tipicità, talvolta secolari, del suo territorio – dall’agricoltura ai paesaggi d’ogni giorno. Ripercorrendo le tre tappe pavesi dell’arcivescovo Sigerico ha raccolto i tasselli di un mosaico che è racconto genuino del peregrinare moderno.

Graziano Perotti è uno dei più significativi fotografi italiani contemporanei. Da foto-reporter (di viaggi, cultura e sociale) ha seguito grandi progetti e ottenuto: 20 copertine, 200 pubblicazioni, molti premi, nazionali e internazionali. Le sue fotografie sono disseminate in importanti collezioni – di privati, fondazioni e musei – e il suo stile ha attirato l’attenzione di media, esperti e critici. Più volte ambasciatore della fotografia italiana per FIOF, da dicembre tra i 100 artisti selezionati da Hermes Mereghetti, così è tratteggiato da Roberto Mutti: “La cura compositiva e il ritmo narrativo dei suoi reportage si inseriscono in un ampio contesto caratterizzato dal Carpe Diem della realtà che fotografa”. I suoi scatti, “d’alta classe”, conservano sempre delicatezza e forza espressiva.

La mostra è inserita nel più ampio contesto di “Obiettivo sulla via Francigena”, un festival a tappe realizzato da Comune di Pontremoli e Lunicafoto in collaborazione con Associazione Europea delle Vie Francigene e Sigeric – Servizi per il Turismo. Fondamentale è stata l’adesione, attiva, da parte di ogni soggetto coinvolto: in questo caso l‘Ospitale San Lorenzo, dove inizierà e terminerà l’intero evento.

2017-06-28T12:18:00+00:00 28 giugno 2017|