IL MASTER CLASS “PROGETTO VOCE” DI CHIARA ANGELLA SI PREPARA AD IN … CANTARE IL TEATRO DELLA ROSA

//IL MASTER CLASS “PROGETTO VOCE” DI CHIARA ANGELLA SI PREPARA AD IN … CANTARE IL TEATRO DELLA ROSA

Gli Orti della Città, affacciati sulla sponda del fiume Magra, nel pomeriggio di martedì hanno fatto da sfondo alla presentazione ufficiale di “Progetto Voce”, il Master Class di canto lirico organizzato da Chiara Angella, soprano di origini pontremolesi nota a livello mondiale, e dal marito e collega di lavoro Silvio Zanon. Undici ragazzi provenienti da tutto il mondo si sono dati appuntamento qui, all’ombra del Campanone, per poter studiare e apprendere dai maestri Chiara e Silvio e dare dimostrazione delle proprie capacità domenica sera, durante il concerto “La Rosa In … Cantata”, al Teatro della Rosa di Pontremoli alle ore 21.15. Ad accompagnarli ci sarà poi l’ “Ensemble Nuova Orchestra sinfonica di Chiavari”, diretta dal Maestro Massimiliano Piccioli.
Si sono presentati uno ad uno durante il pomeriggio di martedì, con un italiano incerto ma con occhi che trasudavano passione, gratitudine per questa grande opportunità ed entusiasmo.
Insieme a Chiara Angella e al baritono Silvio Zanon a fare gli onori di casa c’era il Sindaco Lucia Baracchini, che ha voluto dare il benvenuto a tutti i ragazzi presenti sottolineando l’orgoglio nell’ospitare a Pontremoli, per la quinta volta, un progetto di così alto livello. «Questi ragazzi sono dotati di puro desiderio di apprendere – ha commentato il Primo Cittadino -, pura passione, puro amore per l’arte. Averli qui è un’emozione che spero venga condivisa da tutti. Questi giovani rappresentano il futuro. Quest’edizione porta a Pontremoli non solo tanto studio e molta arte, ma anche valori umani come amicizia, accoglienza e passione. Oggi l’abbiamo toccata con mano».
Un’aria di armonia aleggiava negli Orti mentre i giovani partecipanti si presentavano. A contribuire a questo anche la naturalezza e la semplicità dei due insegnanti, che con gli allievi hanno giocato e scherzato, ironizzando sulla difficoltà nel pronunciare i nomi di alcuni di loro o raccontando aneddoti sui precedenti Master Class in giro per il mondo. «Ringraziamo i nostri sostenitori – ha spiegato Chiara Angella -. Alcuni di loro hanno creduto in “Progetto Voce” quando ancora non era nemmeno un progetto. E ogni anno contribuiscono alla realizzazione di quest’iniziativa che ci sta dando davvero numerosi riscontri a livello professionale. Negli ultimi due anni infatti abbiamo dovuto interrompere le iscrizioni». Quest’anno, oltre alle tante attività locali che contribuiscono al Master Class, al Lions Club Pontremoli e agli “Amici del Campanone”, si sono aggiunti il Rotary Club Lunigiana, che ha raccolto subito l’invito a partecipare di Chiara Angella.
A esibirsi domenica sera al Teatro della Rosa tutti gli studenti partecipanti: il soprano Maria Cristina Acosta, proveniente dall’Argentina, Caterina Carnesecca, filattierese, anche lei soprano, il tenore Seokwon Kim, dalla Korea, l’italiano Davide Piaggio, anche lui tenore, il baritono Feng Wang proveniente dalla Cina, Emmanuel Zarazua, tenore messicano, Elisa Benadduce, soprano, italiana, Hjun – Ji Kim, soprano, dalla Korea, Chihiro Motoi, anche lei soprano proveniente dal Giappone, il mezzosoprano Sze Pui Li Christy, da Hong Kong, Cina, e il soprano Sanae Yumoto, proveniente dal Giappone.
Un gruppo giovane e desideroso di imparare che tra sorrisi e racconti non ha distolto lo sguardo dai due Maestri durante l’intera serata. Insieme, ogni giorno si eserciteranno e impareranno anche tecniche di rilassamento grazie alla novità di quest’anno. Durante il Master Class infatti, gli allievi frequenteranno anche una scuola di yoga, per imparare a stemperare la tensione prima di salire sul palco.
«Quest’anno il parterre è davvero variegato – ha concluso Silvio Zanon -, con veterani ma anche talentuose new entry. Siamo molto emozionati nel cominciare quest’avventura che ogni anno ci regala sensazioni indescrivibili e tante soddisfazioni».
Domenica sera tutti potranno apprezzare i risultati e il grande livello raggiunti da un progetto così ambizioso, che anno dopo anno vede aumentare le gratificazioni.
Pontremoli ospita tutto questo e regala a questi giovani allievi momenti unici in termini di accoglienza e umanità. Una conferma che riempie di orgoglio l’intero territorio e tutti coloro che amano l’arte in tutte le sue forme.

Ufficio Stampa

2017-08-25T12:23:56+00:00 25 agosto 2017|