Il ciclo di incontri “La nostra Francigena – Territori protagonisti del tempo e delle scelte” fa tappa a Pontremoli

//Il ciclo di incontri “La nostra Francigena – Territori protagonisti del tempo e delle scelte” fa tappa a Pontremoli

Pontremoli al centro e fulcro della storica Via Francigena.
Un dato ormai incontrovertibile, ma che grazie a numerose iniziative che vedono il Comune di Pontremoli protagonista, non riesce a fare altro che sorprendere e riempire d’entusiasmo.
Proprio nei giorni scorsi l’Assessore Michele Lecchini aveva partecipato in rappresentanza del Sindaco del Comune di Pontremoli Lucia Baracchini, alla conferenza stampa, guidata dall’Assessore Stefano Ciuoffo all’interno di palazzo Strozzi a Firenze, a cui hanno presenziato i quattro comuni capofila delle aggregazioni toscane della Via Francigena per presentare un ciclo di incontri da tenersi tra novembre e febbraio, volti a condividere i punti chiave del percorso arrivando ad un brand definito, quello di “Francigena Toscana”. “La nostra Francigena – Territori protagonisti del tempo e delle scelte” è il titolo del ciclo di incontri previsto, e che farà tappa a Pontremoli lunedì 4 dicembre dalle ore 8.30 alle 13 all’interno della suggestiva cornice dell’Ostello San Lorenzo Martire, già Convento Padri Cappuccini.
Una mattinata che verrà suddivisa in due parti. Si comincerà alle ore 8.30, con la registrazione dei partecipanti e l’inizio degli incontri tecnico – seminariali coordinati dalla Regione Toscana – Settore legislazione ed itinerari. Si darà quindi il via ai tre tavoli tematici di discussione con l’obiettivo di condividere i punti qualificanti e le scelte per la definizione del prodotto turistico omogeneo. I risultati verranno poi presentati durante la seconda parte della mattinata. Il primo tavolo riguarderà l’argomento “Ospitalità”: potranno partecipare soggetti appartenenti a differenti forme di accoglienza per diverse tipologie di viandanza, da gestori di ostelli, imprese e professioni turistiche nelle varie tipologie, ospitalità povera/ecclesiastica, comuni, Pro Loco e ulteriori portatori di interesse locali. Al secondo tavolo invece si parlerà di “Manutenzione dei tracciati”, aperto quindi a chi si occupa del settore ordinario e straordinario. Dagli uffici tecnici dei comuni, alla provincia, alle associazioni di volontariato e ad altri operatori del mantenimento della percorribilità dei tracciati francigeni. Infine l’ultimo tavolo, a proposito di “Promozione e comunicazione del prodotto turistico”, in cui discutere insieme all’Agenzia regionale Toscana Promozione Turistica, Fondazione Sistema Toscana, gli uffici turistici dei comuni dell’aggregazione, le associazioni delle imprese turistiche territoriali e quelle religiose che operano sulla Francigena.
Una full immersion mirata ad avere idee più chiare e precise.
Durante la seconda parte invece, più centrata dal punto di vista tecnico, si daranno il cambio per i saluti istituzionali il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini, Stefano Romagnoli, Dirigente del Servizio Legislazione Turismo, Commercio e Itinerari Turistici della Regione Toscana, per discutere sulla realizzazione di un prodotto che sia univoco, con la presentazione dei lavori dei vari tavoli, la sintesi e le varie conclusioni. L’ultimo intervento infine, spetterà a Francesco Gazzetti, Consigliere regionale delegato alla Via Francigena toscana.
Non solo.
Lunedì 4 Dicembre sarà anche l’occasione grazie alla quale presentare un’iniziativa fortemente voluta dal Comune di Pontremoli e già anticipata al consiglio di Palazzo Strozzi dall’Assessore Lecchini, l’Half Marathon sulla Via Francigena, in programma il prossimo 1 Maggio. Una grande novità, la prima mezza maratona mai fatta sul tracciato di Sigerico in tutta la provincia di Massa Carrara. Con partenza dall’Ostello di Berceto e arrivo in piazza San Francesco a Pontremoli, rappresenterà un modo originale, salutare e interessante di scoprire e visitare il territorio. Da specificare che qualsiasi tipo di maratona, se effettuata su cammini come la Via Francigena, è da intendersi a passo d’uomo, anche se chiunque potrà scegliere come e in quanto percorrerla.
Circa 20 chilometri, quelli percorsi dai numerosi pellegrini che quasi ogni giorno assiepano la Via di pellegrinaggio, questa volta però, tracciati in maniera e con uno spirito differente.
Ma vietato dare ulteriori anticipazioni.
Insomma, il Comune di Pontremoli è pronto e attento a captare nuove sfide, nuovi spunti e punti di vista volti a incrementare e consolidare la grande attrattiva che la Via Francigena riveste sempre in crescita, ogni giorno.
Quello del 4 dicembre è un appuntamento a cui chi si occupa di questo settore non può certo mancare. Il territorio ci sta chiamando con nuove opportunità e possibilità. E il Comune di Pontremoli le sta cogliendo davvero al volo.

Ufficio Stampa

2017-11-29T09:42:53+00:0029 Nov 2017|