“Coltivare tradizione ed innovazione: l’Agricoltura che cambia”: il Convegno organizzato dalla Regione Toscana va in scena a Pontremoli

//“Coltivare tradizione ed innovazione: l’Agricoltura che cambia”: il Convegno organizzato dalla Regione Toscana va in scena a Pontremoli

Tradizione e innovazione nel Settore Agricoltura mercoledì 13 dicembre alle 15.00 si incontrano grazie al convegno organizzato dalla Regione Toscana in collaborazione con il Comune di Pontremoli, dal titolo “Coltivare tradizione ed innovazione: l’agricoltura che cambia”, all’interno delle Stanze del Teatro della Rosa.

Un evento fortemente voluto e pensato per coinvolgere, formare e informare chi vive di questo settore e chi investe ogni giorno per la manutenzione di tradizioni, spazi, territorio e patrimonio, cercando quindi di fornire un’opportunità di conoscere e sapere, andando oltre la marginalità che spesso riguarda i territori come quello della Lunigiana. Non solo. Si tratta inoltre della testimonianza di come la Regione Toscana non si dimentichi, ma anzi creda fermamente nel futuro, nelle opportunità e nelle potenzialità di territori come quelli montani, andando per la prima volta di persona ad ascoltare e conoscere le esigenze di chi qui vive e lavora, portando con sé anche esperienze e testimonianze di come questo settore stia cambiando, si stia innovando e progredendo.

Oggi l’approccio all’agricoltura vive un mutamento culturale che ha bisogno di essere accompagnato, seguito, formato insieme a chi lo metterà in pratica e la Regione Toscana, capofila di numerose progettualità europee che hanno come protagonista proprio questo Settore, sta mettendo in campo strumenti e pratiche per preparare tutti a questa grande svolta.

Diversi gli interventi che si succederanno nel corso del pomeriggio, che vedrà un excursus tra quelle che sono le novità, gli strumenti messi in campo senza dimenticare le esperienze umane e le storie vissute in loco. Non mancheranno infatti testimonianze di vita e lavoro di chi in Lunigiana continua a credere e investire.

A dare il benvenuto a tutti coloro che vorranno intervenire ci sarà il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini, entusiasta di ospitare proprio a Pontremoli un evento di così ampia risonanza. Verrà poi proiettato il video messaggio dell’Onorevole Paolo De Castro, primo Vice Presidente della Commissione Agricoltura e Sviluppo Rurale del Parlamento Europeo, che ci ha tenuto ad inviare un proprio contributo alla giornata.

A coordinare i numerosi relatori ci sarà Roberto Scalacci, Direttore Agricoltura e Sviluppo Rurale della Regione, che introdurrà Fausta Fabbri, Dirigente Consulenza Formazione ed Innovazione della Regione Toscana, con l’intervento “Seminare il futuro”. “Oltre l’agricoltura di precisione nel cuore dell’innovazione” sarà approfondito da Marco Vieri, Dipartimento di gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali, Università degli Studi di Firenze, massimo esperto nella meccanizzazione applicata all’agricoltura. Il suo intervento sarà mirato a trattare il tema dell’agricoltura di precisione e ci porterà nel cuore della innovazione. Sandro Pieroni invece, Dirigente Forestazione ed usi civici della Regione Toscana, approfondirà l’argomento “Le aree interne nuovo paradigma di sviluppo locale”: un’opportunità di approfondire le più moderne strategie. A seguire l’intervento “Promozione e progetti integrati di filiera”, ad opera di Gennaro Giliberti, Dirigente produzioni agricole, vegetali e zootecniche e Promozione della Regione Toscana, che sottolineerà l’opportunità e l’importanza di poter fare rete tra le imprese.

Del grande numero di giovani che ogni giorno di più si stanno impegnando nel Settore agricoltura parlerà Gianluca Barbieri, Dirigente dei distretti rurali e dell’attività gestionale sul livello territoriale di Massa Carrara e Lucca.

Infine due “Storie di vite”: Orazio Benelli, del Podere Benelli di Oppilo, Comune di Pontremoli e Ivan Giuliani, di Podere Terenzuola. Il primo, testimonianza dell’amore per la tradizione e della passione di chi da sempre pratica questo lavoro, con il piacere di recuperare il territorio, dell’ospitalità, del racconto. E poi Ivan Giuliani, il “pirata vignaiolo”, come ama lui stesso definirsi, che sta mietendo successi a livello mondiale e che oggi più che mai rappresenta l’esempio di come si possa innovare un sistema agricolo senza dimenticare i canoni della tradizione. Esperienze che, narrate proprio dai protagonisti, faranno emergere l’emozione di raccontarsi, la sensazione del riscoprirsi attori, facendo, perché no, nascere o rinvigorire il desiderio di emulare, di riuscire, di tentare.

A concludere il pomeriggio ci penserà l’Assessore all’Agricoltura, Politiche per la montagna e Politiche per il maredella Regione Toscana, Marco Remaschi, che chiuderà i lavori del ricco pomeriggio pontremolese. È il momento di risvegliare l’orgoglio di chi si occupa di questo determinante Settore, mettendo insieme conoscenze, relazioni e ponendosi degli obiettivi sempre più ambiziosi, credendoci e mettendo in campo ognuno le proprie possibilità, desiderosi di sapere sempre di più, di formarsi, di essere non marginali ma protagonisti. E l’Assessore Regionale conferma che «La Regione Toscana con questo evento desidera proprio questo: far sentire il territorio parte di quello che è il brand Toscana nel mondo, far conoscere quello che a disposizione c’è, ed  è molto, farci sentire vicini e in grado di fare la differenza. Si tratta di un appuntamento con il presente e soprattutto con il futuro».

«Il tema dell’agricoltura diventa elemento di eccellenza per la costruzione di un futuro che sia all’insegna di tradizione e innovazione – ha commentato il Sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini -. Ringrazio l’Assessorato all’agricoltura e alle politiche per la montagna per aver pensato a Pontremoli quale location di questo importante dibattito. L’agricoltura, unita all’innovazione e alle opportunità che la tecnologia ci offre diventa un tassello significativo per una politica che curi il territorio e le sue ricchezze».

La Lunigiana esiste, è il momento di crederlo in prima persona.

Ufficio Stampa

2017-12-11T11:27:22+00:0011 dicembre 2017|